Imparare le lingue senza studiare: Vi presento Claudio Santori, il fondatore di Bliu Bliu


Claudio presenta Bliu Bliu (20 Novembre 2013)

Claudio è uno dei primi imprenditori online italiani. Nel 2000, grazie ai frutti del suo lavoro su internet, si è trasferito in Finlandia. Nell’intervista di oggi parleremo di tutto ciò e di Bliu Bliu, un sito web che permette di imparare le lingue straniere in una maniera diversa dal solito. Enjoy!

Bliu Bliu: un approccio differente allo studio delle lingue straniere

Claudio, che cos’è Bliu Bliu e come funziona.

Bliu Bliu è un modo nuovo di imparare le lingue. Il sistema si adatta al livello dello studente trovando su Internet contenuti facili da capire in base alle parole che già conosco: canzoni, barzellette, notizie, contenuti facili.

Un esempio: Bliu Bliu mi propone una canzone in inglese. Mentre la ascolto posso vedere le parole e cliccare per segnalare a Bliu Bliu quali sono facili e quali difficili da capire. Bliu Bliu si adatta immediatamente e troverà subito un’altra canzone che conterrà, per la maggior parte, parole facili da capire o non troppo difficili. Invece
di fare esercizi posso imparare l’inglese passando da una canzone all’altra, imparando sempre qualche parola nuova.

Come e quando ti è venuta un’idea del genere?

L’idea mi è venuta nel 2012, a febbraio. Durante una fredda giornata, ero in un bar di Vilnius a studiare il lituano. Dopo un’ora di esercizi noiosi, a pagina venti del mio libro di grammatica appare una storia di dieci righe facile da capire, proprio perché l’insegnate aveva usato solo parole che avevamo studiato nelle tre unità precedenti.

Ho subito pensato “chissà quante storie devono esistere che contengono solo parole che già conosco!”

E’ lì che è nata l’idea di un motore di ricerca che invece di cercare una parola sola, come fa Google, ne cerca migliaia e tutte nello stesso momento.

Si dice che, tra il dire e il fare, ci sia di mezzo il mare. Quali sono stati i passi essenziali per realizzare la tua idea?

Per prima cosa ho convinto il mio amico Stefano a finanziare il progetto con 5mila euro. Poi ho speso questi soldi per pagare un programmatore portoghese e realizzare una versione demo.

A novembre ho partecipato ad una competizioni di idee a Vilnius (Startup Weekend) vincendo. Ho poi vinto un’altra competizione a Riga, in Lettonia, e subito gli investitori hanno iniziato a contattarmi. Posso dire che è stato relativamente facile trovare 150.000 Euro per iniziare l’attività. Il passo fondamentale è stato preparare una buona
presentazione di tre minuti, con le slides, ed iniziare a parlare della mia idea in giro senza aver paura che qualcuno me la potesse rubare.

Quanti utenti ha Bliu Bliu e che lingue si possono studiare?

Al momento abbiamo 150.000 utenti da tutto il mondo. Su Bliu Bliu si possono imparare 104 lingue. Non tutte però sono allo stesso livello come qualità di contenuti: sicuramente la lingua inglese è la migliore come qualità e quantità di canzoni, notizie, musica e barzellette.

Vivere all’estero e lavorare su internet

Nel 2005 ti sei trasferito in Finlandia. Come ti guadagnavi da vivere?

La mia fortuna è stata quella di essere su Internet fin dall’inizio e di conoscere bene l’inglese.

A quei tempi avevo diversi clienti italiani per cui gestivo il sito internet (una tra tutti Selvaggia Lucarelli). Inoltre sul mio sito Ottimizzare.com avevo pubblicato un manuale per scrivere il curriculum vitae perfetto e a quai tempi 200.000 lettori lo consultavano ogni mese.

Hai iniziato a lavorare online più di 15 anni fa. Pensi sia più facile iniziare oggi, che ci sono più opportunità ma anche molta più concorrenza, o allora?

Oggi è tutto più facile. Se nel 1997 per avere un blog servivano tutta una serie di conoscenze tecniche oggi tutto questo è superato. Per raggiungere milioni di lettori basta saper usare un iPhone.

Oggi come allora serve solo la voglia di rimboccarsi le maniche e di iniziare. Aiuto sempre un sacco di persone con i loro progetti online e ho visto tante persone, senza nessuna conoscenza tecnica, avere un discreto successo.

Concordo con te! Perché proprio la Finlandia? Ti piacciono le bionde?

Beh, mia mamma è bionda e la mia fidanzata italiana ai tempi del trasferimento era una bellissima bionda di Spoleto. Ma forse il motivo vero del mio primo trasferimento in Finlandia è la curiosità che mi spinge sempre verso esperienze e persone nuove. La Finlandia la vedevo come un paese completamente diverso, lontano, con una cultura e un modo di vivere opposto rispetto a noi Italiani.

Oggi abiti in Lituania. Quanto hanno influito i tuoi anni all’estero sulla realizzazione di Bliu Bliu?

Sei anni in Finlandia mi hanno insegnato davvero tanto. In Finlandia ho imparato a realizzare i miei sogni. Noi italiani sogniamo ma poi quando è ora di lavorare ci aspettiamo sempre che qualcuno lo faccia per noi. I finlandesi non sono grandi sognatori ma sono bravi a realizzare le cose.

Credo di aver trovato un buon equilibrio.

E poi beh, ormai sono fuori dall’Italia da quasi dieci anni, ho dovuto superare tantissime difficoltà e ho imparato a cavarmela abbastanza bene. Sono diventato anche un insegnante di ballo durante i miei anni all’estero, mi sono sempre saputo adottare.

Che consigli ti senti di dare a chi si sta affacciando al mondo del business online solo oggi?

Noi italiani abbiamo la fortuna di essere un grande mercato inesplorato. Tante novità non sono ancora arrivate da noi, tante nicchie dove c’è competizione in America da noi non le ha ancora toccate nessuno. Siamo indietro rispetto a tanti Paesi, questo è vero, ma le opportunità ci sono.

Non è difficile creare un blog, una newsletter, arrivare a 10.000 lettori e iniziare a guadagnare dal proprio sito internet. Per chi ha voglia di viaggiare poi, le opportunità in Europa e nel mondo sono incredibili. Il mondo delle startup è in espansione e un italiano o un’italiana, con la sua energia, ha sempre una marcia in più rispetto
agli altri.

Progetti per il futuro?

Bliu Bliu mi terrà impegnato per diversi anni.

Alla mia età (36) penso chiaramente al matrimonio, anche se una lei non l’ho ancora trovata.

Gestire una fattoria nelle Marche è un sogno che sto covando nel cassetto e prima o poi aprirò un blog su alimentazione e salute, una delle mie grandi passioni da sempre.

Fra poche settimane terminerò il mio quarto libro su come preparare una presentazione per convincere un investitore a darci i soldi per finanziare i nostri sogni. Il libro è in inglese, se avete problemi con la lingua avete ancora qualche settimana per impararla con Bliu Bliu.

Claudio, grazie per la bella intervista e buona fortuna con i tuoi progetti!

Iscriviti e Scarica gli e-Book, è Gratis!
Iscriviti e scarica "21 risorse gratuite per imparare l'inglese online" e "Perdere 10 Kg: Le ricette"

Commenti

  1. Giuliana dice:

    Salve Sartori
    Sono entrata dopo tanto tempo di assenza nel sito. Nelle frasi come mai non c e la traduzione ? Parlo dell inglese all italiano. Grazie per le info.

Trackbacks

  1. […] Bliu Bliu! I discovered you by Claudio’s interview on NVL, then I said to myself: “let’s try!” I was always focused on grammar and syntax, […]

Parla alla tua mente

*