Come ti salvo l’azienda di mio padre: Diego Mulfari, Imbianchino 2.0

E’ un secolo che non pubblico un’intervista su NVL. Anzi, a dire il vero è un secolo che non pubblico proprio niente su NLV. Ringrazio quindi Diego Mulfari, Imbianchino 2.0, che mi ha dato lo spunto per quest’intervista.

Diego, qualche anno fa tuo padre, imbianchino di professione, stava pensando di chiudere la sua impresa. Oggi te ne vai in giro a spiegare come, grazie a internet, siete riusciti a salvarla. Spiegaci come hai fatto.

Ciao Furio!

Innanzitutto grazie per avermi ospitato su Nonvogliolavorare.it, blog con post molto interessanti e motivanti, che mi ha colpito dalla prima lettura. Dunque, la mia è una storia di passione e costanza. E’ una visione, un sogno che ho iniziato a trasformare in realtà circa due anni fa.

Nel 2011 infatti sia mio padre che io ci siamo trovati in una fase molto critica dal punto di vista lavorativo. Mio padre per un calo di lavoro, che lo stava portando quasi alla chiusura dell’attività e io che mi trovavo in aziende chiuse al nuovo, in cui non riuscivo a valorizzare le mie competenze e creatività.

Abbiamo dunque deciso di unire le nostre forze e di fondare Mulfarimbianchino.com, blog aziendale che oggi conta più di 70.000 visite dagli utenti del Web e un’ottima conversione in termine di clienti acquisiti.

Quindi oggi giorno trovate i clienti tramite il sito web, giusto? Come ti è venuta in mente una roba del genere?

Proprio così Furio. L’idea del blog è nata per colmare un gap informativo sul mondo della tinteggiatura a 360 gradi. Nel 2012 ci siamo infatti accorti che in Rete erano presenti molti forum e siti settoriali ma non era disponibile un contenitore di consigli, suggerimenti e pareri dei clienti circa i lavori fatti (con relative foto di qualità). E’ nato dunque Mulfarimbianchino.com, un punto di riferimento insomma per chi si accinge a tinteggiare casa.

Chi ci sta leggendo potrà pensare “OK, però magari Diego è un esperto”. Pensi che serva un diploma di marketing per realizzare qualcosa di simile?

Ci vuole tanta passione, tenacia, impegno e costanza. Io ho studiato il web marketing, come molti altri, da autodidatta (anche perché il mondo della formazione universitaria è totalmente asincrono rispetto a queste tematiche).

Sul Web ho trovato però numerosi tutorial, libri, eventi in streaming e persone che mi hanno formato completamente. E queste informazioni sono disponibili per tutti, basta solo saperle trovare.

Quanto tempo è servito per concretizzare il tuo piano?

Il mio piano è in continua concretizzazione, ma dopo tre anni posso dirti che i primi buoni risultati cominciano ad arrivare.

Che consigli ti senti di dare a chi vorrebbe intraprendere una strada simile a quella tua e di tuo padre? Pensi possa funzionare in ogni campo?

Il consiglio che posso dare a tutti quelli che stanno leggendo questa intervista è di credere in un sogno, e cercare di realizzarlo tutti i giorni. La strada è in salita ma non conosco niente di più eccitante e gratificante. La completa auto realizzazione passa, a mio avviso, soprattutto da qui. Credete nei vostri sogni e cercate di realizzarli. Ogni tanto succede : )

E questo vale in ogni campo.

Progetti per il futuro?

Sicuramente far conoscere sempre di più il nostro sito e, perché no, dare lavoro a sempre più imbianchini in crisi che non si sono ancora misurati con il Web.

Nel contempo vorrei propormi come professionista nel campo del web marketing e lavorare su progetti complessi.
Informazione di servizio: sono attualmente a disposizione (www.diegomulfari.com)!

Grazie Furio e complimenti per il tuo lavoro!

Grazie a te per la bella intervista!

Iscriviti e Scarica gli e-Book, è Gratis!
Iscriviti e scarica "21 risorse gratuite per imparare l'inglese online" e "Perdere 10 Kg: Le ricette"

Commenti

  1. Bellissima storia, ottima occasione per riflettere sulle nuove possibilità delle nuove tecnologia e soprattutto fonte d’ispirazione per tutti quelli che non hanno ancora cominciato.

    Complimenti davvero!

Parla alla tua mente

*